venerdì 8 dicembre 2023

Review Tour Ravic di Irene Catocci

 


Readers la nostra Manila partecipa al Review Tour organizzato dalla ODE Edizioni per  il nuovo romanzo di Irene Catocci Ravic #1  della serie GODS LEGACY.


Titolo: Ravic
Autore: Irene Catocci
Editore: O.D.E. Edizioni
Genere: Urban fantasy, sport romance
Trope: 
#Chosenone
#urbanfantasy
#prophecy
#mythology
#secretidentity 
#epicbattle
#college romance
#sport romance
#fanrom
Pov: 1° persona 
Prezzo ebook: € 2.99 
Prezzo cartaceo: da definire
Data pubblicazione: 29 novembre
Pagine: 160
Serie: GODS LEGACY
Autoconclusivo: sì

Sinossi: 

Solo con l'arco fra le mani Ravic riesce a sentirsi a posto con se stesso e smettere di essere il ragazzo timido e introverso che è. Quella sicurezza che ha perso durante l'infanzia, in orfanotrofio, torna a scorrere nelle sue vene a ritmo incessante.

Ma quando incontra Loto, una ragazza misteriosa arrivata dall'Egitto, si troverà di fronte a un altro grande cambiamento. In lui si accenderanno un desiderio mai provato prima e sogni vividi di un passato lontano. Visioni che diventano reali al punto da spaventarlo e attrarlo allo stesso tempo.

Una strana sensazione cresce giorno dopo giorno. E se quei sogni fossero i ricordi di un'altra persona?

Copia ARC fornita dalla CE in cambio di una recensione onesta.

Oggi vi parlo dell’ultimo romanzo di Irene Catocci che apre la serie Gods Legacy. In questo primo libro troviamo all’inizio un protagonista, Ravic, balbuziente e orfano, non molto sicuro di sé. Si sente bene solo quando ha un arco in mano. Tutte le sue insicurezze spariscono e si sente praticamente un altro.
“Tendo l’arco, servendomi del mirino di precisione. Chiudo gli occhi e una strana sensazione di pace mi scivola lungo la colonna vertebrale. Ho come l’impressione di aver già tirato con l’arco in precedenza.”
Ravic ha pochi amici e non ha mai provato interesse per nessuno, ma quando incontra per la prima volta Loto, qualcosa sembra smuoversi in lui. Non solo fisicamente, ma anche mentalmente. Flashback di una vita passata lo tormentano facendolo affacciare a una vita che non riconosce. L’attrazione per la ragazza è qualcosa che gli accende dentro un fuoco mai provato prima. Non riesce a starle lontano.

Loto ha una missione. È tornata sulla terra per riprendersi il suo sposo e per far sì che, il corpo in cui si è reincarnato, lo riconosca e faccia da tramite per l’anima del suo amato. Quando questo avviene, il vecchio Ravic scompare e lascia spazio a un uomo di tutt’altra tempra. Un guerriero che non si ferma davanti a niente.
“Sei viva” farfuglio. “Non posso lasciarti” continuo a dire, sempre in egiziano antico.
L’amore eterno tra Loto e Ravic è più forte che mai, ma una minaccia potrebbe causare la fine del mondo.

La trama nel suo insieme mi è piaciuta molto, ma devo ammettere che l’ho trovata parecchio frettolosa. Molti erano i punti di forza che se fossero stati approfonditi avrebbero arricchito il romanzo, rendendolo molto più intenso, chiaro e soprattutto coinvolgente. 

Sì, perché purtroppo non mi sono sentita trasportata da questo amore. Mi è mancata l’intensità di quell’amore travolgente che rimane intatto nei secoli. Sicuramente dipenderà da me, ma così è stato. Qualcosa sul loro passato e qualcosa sul loro presente è stato descritto in modo troppo superficiale. 

Nonostante questo la storia è godibile, scritta in modo impeccabile e mai statica. Lo consiglio a chi è amante dell’antico Egitto e del fantasy. 





Nessun commento:

Posta un commento