domenica 2 ottobre 2022

Recensione Bryan - Bond of Brotherhood di Anna J. Scott

 


Readers oggi la nostra Manila ci parla di Bryan - Bond of Brotherhood di Anna J. Scott, un dark romance autoconclusivo dedicato a uno dei fratelli Davies.

TRAMA

Bryan è il più giovane dei fratelli Davies, ma non per questo il più tranquillo dei tre. Sin da piccolo si è sempre dimostrato problematico e con un carattere molto difficile da gestire, fino al punto che è divenuto complicato, persino nella cerchia della sua famiglia, trovare ancora qualcuno che creda in lui. Tra eccessi ed espedienti riesce comunque a non sprofondare negli abissi dei suoi angoli più bui, soprattutto grazie al suo lavoro da personal trainer e a quella che sembra essere l’unica costante della sua vita: Eleanor. 

Una notte maledetta, però, cambia tutto. A causa di un gioco finito male, tra i due lo strappo è inevitabile. Eleanor scappa a Praga e Bryan, sconvolto dalla gravità della situazione e spaventato persino da se stesso, la lascia andare. Ma nel destino di due anime tanto difettose quanto simili, non era scritto quel tipo di finale.

Bryan si sveglia di colpo da un incubo lungo cinque anni, pronto a riprendersi ciò che gli è sempre appartenuto, ma a che prezzo? Quando si tocca il fondo, la risalita non è di certo immediata, né garantita, e bisogna scottarsi parecchio prima di tornare a vedere la luce. 

Copia ARC fornita in cambio di una recensione onesta.


Ho letto quasi tutti i romanzi di questa autrice e devo dire che sono molto carini. L’unica pecca è che sono troppo brevi per la storia che raccontano. Sarebbero molto più belli se alcune tematiche fossero approfondite. 

I protagonisti, Bryan ed Eleonor, si conoscono e hanno già avuto una storia, ma forse era troppo presto per avere un lieto fine. Un passato che ho fatto fatica a comprendere bene, la scrittrice spiega solo che qualcosa è andato storto tra loro. 

Una cosa è certa, però, Bryan non ha mai dimenticato la donna che lo ha fatto innamorare e dopo ben cinque anni è deciso a riprendersela. Da Londra vola fino a Praga perché vuole a tutti i costi farsi perdonare. 

Quando Bryan arriva trova Eleonor, ma lei sembra cambiata e, soprattutto, è legata a un uomo losco del luogo che si occupa di affari sporchi.

Eleonor all’inizio non vuole saperne niente di Bryan, ma sarà perché ha paura che il suo nuovo compagno possa fargli del male o perché non lo ama più? Bryan è deciso a scoprirlo e si fa assumere nell’albergo che Eleonor frequenta spesso.

Tra un susseguirsi di scene adrenaliniche, d’amore, di paura e odio, la storia scorre velocemente portando i due protagonisti a dover scegliere cosa fare della loro vita. Una cosa è certa, Bryan non vuole tornare a Londra senza la donna che ama e dovrà affrontare Petrov e la sua banda in un duello all’ultimo sangue.

“Sapevo che ti avrei attirato come un’ape col miele. Ho notato come la guardavi, e con le supposizioni son fin troppo bravo. Devo dire che hai avuto fegato ad avere a che fare con me solo per salvare lei”

Devo dire che la storia non è affatto male se solo si fossero approfonditi i sentimenti che hanno legato la coppia nel passato, e se il finale fosse stato meno frettoloso. Carino, ma da un romanzo con un tema del genere vorrei molto di più. 

Presi il suo volto tra le mani e la baciai con ardore. 




Nessun commento:

Posta un commento